STORIA

Pattern S.p.A. viene fondata a fine 2000 da Fulvio Botto e Francesco Martorella i quali decidono di dar vita a un’ iniziativa imprenditoriale nella progettazione di capi di abbigliamento, grazie alle pregresse esperienze maturate presso case di moda nazionali ed internazionali.

Nel 2009 viene inaugurato il nuovo stabilimento di Collegno, in provincia di Torino, e, nel 2011, Pattern rileva una catena di produzione “su misura” con l’obiettivo di rispondere con maggiore efficacia alle esigenze del mercato.

Nel 2013 Pattern è la prima azienda italiana di confezionamento ad ottenere la Certificazione Internazionale SA8000 Social Accountability,  conferita grazie all’implementazione di processi interni in linea con i principi di tutela dell’ambiente e alla sicurezza nella  gestione delle Risorse Umane interne e della filiera.

Nel luglio 2014 Pattern acquisisce il marchio ESEMPLARE, nell’abbigliamento maschile funzionale che diventa quindi unico marchio di proprietà dell’azienda.

Nel corso del 2016 Pattern pubblica il suo primo Bilancio di Sostenibilità, unica tra le PMI del settore tessile/abbigliamento, secondo i principi del GRI e viene scelta per entrare a far parte del programma Élite di Borsa Italiana.

Fulvio Botto
Francesco Martorella

Nel 2017 Pattern acquisisce Roscini Atelier, ridandole vita e rafforzando la  competitività sulla progettazione e produzione delle collezioni donna.

Nel 2018, riceve la Certificazione Elite di Borsa italiana e lancia il progetto “From Red to Green Carpet” il cui obiettivo è trasformare l’azienda rendendola sostenibile e a impatto zero sull’ambiente entro il 2023.

Nel 2019, a seguito della quotazione in Borsa Italiana, Pattern annuncia l’ingresso nel Gruppo del maglificio emiliano S.M.T. (Società Manifattura Tessile),specializzato nella maglieria di lusso.

Nel 2021 si inserisce Idee Partners, azienda toscana leader nello Sviluppo Prodotto della pelletteria di lusso, che a sua volta include Petri & Lombardi, storica pelletteria di Firenze. Nello stesso anno il Gruppo apre una piccola unità produttiva in Puglia, subentrando nell’attività del confezionista Marta D’Ambrosio, un’eccellenza sartoriale specializzata sulle linee donna.

Il 2022 si conferma un anno di forte crescita: prima si aggiunge Zanni di Reggio Emilia, punto di riferimento nella lavorazione Wholegarment (senza cuciture) della maglieria, successivamente RGB, specialista toscano nella produzione e lavorazione di accessori in pelle. Ultimo l’ingresso di Dyloan/ Bond Factory azienda abruzzese con sede tra Chieti e Pescara leader nelle tecnologie innovative e R&D grazie allo sviluppo a Milano di D-House, laboratorio creativo e di ricerca, nonché polo di produzione avanzato, grazie anche alle recenti acquisizioni nel 2022 di Orlando Confezioni e di T-Shock, che permettono al Gruppo di verticalizzare l’attività di ricerca ed applicazioni tecnologiche nonché di produzione.

‍Il Gruppo Pattern raggiunge quindi l’obiettivo annunciato di creare ilprimo Polo Italiano della Progettazione del Lusso, un Gruppo che conta oggi quindi circa 800 persone ed è presente sulle principali categorie merceologiche (linee uomo e donna, abbigliamento e accessori, tessuto fermo, maglieria e pelletteria) partendo dalla fase di ricerca e progettazione sino alla produzione.